Percorso 48: Sulle orme delle chiese ortodosse di Lemko fino alla stazione termale

Uście Gorlickie, Kwiatoń (3 km) Skwirtne (5 km) Hańczowa (8,5 km) Wysowa-Zdrój (14 km) Ropki (20 km) Hańczowa (23,5 km) Uście Gorlickie (30,4 km)

30,4 km, 3 ore, difficoltà - facile

Profilo altimetrico del percorso:
48

DESCRIZIONE:

Uno sguardo al grafico del percorso presentato e la mappa spiega il titolo del viaggio. Le fermate lungo il percorso sono contrassegnate da bellissime chiese e chiese ortodosse in legno, che sono l'orgoglio del Percorso dell'Architettura Lignea (Szlak Architektury Drewnianej) della Małopolska, e un affascinante luogo di cura. Iniziamo il viaggio a Uście Gorlickie, partendo dalla chiesa (1) lungo la pista ciclabile verde fino a Kwiatoń. Qui possiamo ammirare uno straordinario tesoro dell'architettura in legno: una bellissima chiesa ortodossa del XVII secolo, iscritta nella lista dell'UNESCO (2). Poche centinaia di metri dietro la chiesa, sulla curva della strada, svoltiamo a destra dalla strada principale per Skwirtne. A meno di 1,5 km dal bivio, c'è un'altra chiesa ortodossa (3) da visitare. Torniamo a Kwiatoń, per svoltare a sinistra dietro la pista ciclabile gialla, verso Hańczowa. Utilizziamo un dolce vialetto per attraversare il massiccio trasversale e scendiamo verso il campanile della chiesa visibile. Tuttavia, non entriamo nel villaggio, ma dopo i sentieri (uniti dalla pista pedonale rossa) svoltiamo a sinistra e prendiamo una lunga, ma fortunatamente dolce, salita sul pendio di Kozie Żebro. Terminiamo al rifugio e scendiamo con un'emozionante discesa fino alla stazione termale (4) di Wysowa-Zdrój, dove vale la pena visitare anche monumenti in legno, come la chiesa ortodossa (5) e la chiesa (6). Prima della chiesa, giriamo a sinistra e, attraverso il passo Hutniańska (difficile salita alla fine) e Ropki, entriamo di nuovo in Hańczowa. Questa volta vi consigliamo di visitare una bella chiesa storica (7). La strada principale, lungo il fiume Ropa, ritorna a Uście Gorlickie.

ATTRAZIONI SUL PERCORSO:

  • La chiesa di legno a Uście Gorlickie (1) - costruita nel 1786 in stile Lemko occidentale. All'interno è stata conservata un'iconostasi barocca. Sul suo piedistallo ci sono rilievi raffiguranti Cristo che insegna ai profeti. Si tratta di un fenomeno unico della Chiesa d'Oriente, che tradizionalmente non riconosceva la scultura figurativa.
  • La chiesa di legno a Kwiatoń (2) - eretta all'inizio del XVII secolo. È probabilmente una delle chiese di Lemko più antiche e allo stesso tempo più belle. L'arredamento interno risale principalmente al XIX secolo. L'iconostasi completa è stata realizzata nel 1904. L'edificio è iscritto nella Lista dell'UNESCO.
  • La chiesa ortodossa in legno a Skwirtno (3) - costruita nel 1837, con tre parti dell'edificio splendidamente progettate: il presbiterio, la navata e la torre. Sia il tetto che le pareti esterne sono in scandole.
    Cerkiew w Skwirtnem
  • La località termale Wysowa-Zdrój (4) - basata sul trattamento sanatorio con l'uso di acque minerali locali - szczawy. Vengono qui trattate, tra l'altro, le malattie delle vie respiratorie e dell'apparato digerente. Un piccolo centro termale si trovava qui già nel XVIII secolo. Tuttavia, Wysowa fiorì come luogo di cura negli anni 1860 e 1870, quando furono costruiti la maggior parte dei sanatori e delle strutture termali esistenti oggi.
  • Una chiesa in legno a Wysowa-Zdrój (5) - eretta nel 1779 in stile del Lemko occidentale. Si richiama l'attenzione sull'insolita collocazione della torre, che si sviluppa in parte dal vestibolo e in parte dalla navata, risultato della ricostruzione effettuata all'inizio del XX secolo
  • La chiesa in legno a Wysowa-Zdrój (6) - costruita nel 1938 secondo il progetto di una chiesa "tipica" progettata dal famoso architetto Zbigniew Mączyński.
  • La chiesa ortodossa in legno della Protezione della Madre di Dio (Opieki Bogurodzicy) a Hańczowa (7) – è stata creata nella prima metà del XIX secolo. È una tipica chiesa Lemko occidentale con una struttura a tronchi ad incastro e pareti in scandole. La policromia ornamentale e figurale e l'iconostasi risalgono alla fine del XIX secolo. Nel presbiterio è presente un altare maggiore barocco.

Mappa del percorso:
mapa

Legenda do map

Scarica e tracciati GPX