Percorso 47: Intorno a Krynica Zdrój - le perle delle stazioni termali polacche

Krynica-Zdrój, Słowiny (3 km) Roztoka Wielka (8 km) Piorunka (18 km) Czyrna (21 km) Mochnaczka Niżna (28 km) Tylicz (33 km) Krynica-Zdrój (39,4 km)

39,4 km, 4,5 h, difficoltà - media

Profilo altimetrico del percorso:

47

DESCRIZIONE:

Un percorso molto interessante che conduce tra i monumenti dell'architettura sacra al confine tra i Beschidi Sądecki e i Bassi Beschidi, partendo dalla perla dei Beschidi: Krynica-Zdrój. A causa di diverse salite, richiede una certa preparazione fisica. Il viaggio inizia davanti alla sala per le acque minerali a Krynica (1) (2) (3) (4). Andiamo a nord, percorriamo la strada principale (via J. Piłsudskiego) fino all'incrocio con la strada per Słowiny. Svoltiamo a sinistra, dopo 1 km superiamo una stazione sciistica e una chiesa in legno di Lemko (5). Davanti a noi c'è la parte più difficile del percorso, una ripida salita sul Passo di Biała (maneggio della bici nella parte finale). Mantenendo la direzione attuale, giriamo intorno a fattorie rurali, oltrepassiamo un rifugio e, 200 m più avanti, svoltiamo a destra, verso nord, lungo una strada sterrata. Sul crinale incontriamo il sentiero turistico giallo e svoltiamo a sinistra. Scendiamo per circa 150 m, svoltiamo a destra su sterrato e dopo una breve (50 m) discesa svoltiamo di nuovo a destra. Scendiamo lungo la strada sterrata forestale, attraverso la valle di Kamienica, fino a Roztoka Wielka. Superiamo una chiesa in legno (6) e, poco più in basso, incrociamo la strada 75, giriamo a destra in diagonale, in una strada secondaria per Krzyżówka, che imbocchiamo sul passo. Svoltiamo a sinistra sulla statale 981 e scendiamo per circa 2,5 km. Poco prima di una brusca svolta, giriamo a destra e scendiamo nella valle di Bereścianka. Prendendo la strada Berest-Piorunka, andiamo a destra al passo panoramico sotto Babia Góra. Incontriamo la pista ciclabile dei Sądecki (gialla), sulla quale pedalermo fino a Tylicz, passando di fronte alle storiche chiese ortodosse di Piorunka (7), Czyrna (8) e Mochnaczka (9). A Tylicz, oltre alla chiesa storica (10), vale la pena prestare attenzione ai vecchi edifici del Rynek. Lasciamo il Rynek in via Piłsudskiego, dopo 800 m al bivio, giriamo a destra verso Krynica. Percorriamo l'ultima, piccola salita, e poi facciamo una ripida discesa verso la riva di Krynica.

ATTRAZIONI SUL PERCORSO:

  • La stazione termale (Uzdrowisko) di Krynica-Zdrój (1) - una delle località più famose della Polonia. Nella metà del XIX, ha contribuito al suo sviluppo il famoso balneologo Józef Dietl. La base del trattamento termale a Krynica sono le acque minerali - ricche di carbonato di calcio.
  • Il Festival Europeo di Jan Kiepura a Krynica-Zdrój (2) - l'ex "Festival di canti e arie" - organizzato ogni anno dal 1967 in onore del grande tenore che ha reso famosa la località termale di Krynica.
  • Gli edifici termali di Krynica-Zdrój (3) - costruiti in due periodi: il primo, nel 1860-90, vide costruiti gli Antichi Bagni Minerali, gli Antichi Bagni di Fango, la Casa Termale, le Sala dell’Acqua Minerale Principali, la Cappella termale e il Teatro dei Larici. Nel secondo periodo, il periodo tra le due guerre, furono istituiti i Nuovi Bagni, la nuova Casa Termale e l'ospedale di Lwigród.
  • La cabinovia "Jaworzyna Krynicka" (4) - la più lunga e moderna della Polonia. Sulla base di ciò, è stata creata una delle stazioni sciistiche più importanti della Polonia, con diverse piste da sci.
  • Una chiesa in legno a Krynica-Słowiny (5) - un'ex chiesa greco-cattolica eretta negli anni 1887-1888. Presente lungo il Percorso dell'Architettura Lignea della Małopolska.
  • La chiesa in legno a Roztoka Wielka (6) - un'ex chiesa greco-cattolica, in stile Lemko occidentale, eretta nel 1819.
  • La chiesa in legno a Piorunka (7) - costruita nel 1798. All'interno, c'è un bellissimo dipinto di un pastore Lemko - un raro esempio di scena secolare sull'iconostasi.
  • La chiesa in legno a Czyrna (8) - costruita nel 1893-94, su progetto dell'architetto francese Delavo.

    Cerkiew w Czyrnej
  • La chiesa in legno a Mochnaczka (9) - eretta nel XVIII secolo in stile Lemko occidentale .
  • La chiesa a Tylicz (10) - una chiesa in legno del 1612, struttura con tronchi ad incastro e tetto a capanna. All'interno si trova una policromia del 1960, altari rococò e un dipinto della Madre di Dio con un bambino del XVI/XVII secolo. Un campanile in muratura del 1803 presso la chiesa presente sul Percorso dell'Architettura lignea (Szlak Architektury Drewnianej).

Mappa del percorso:

mapa

Legenda do map

Scarica e tracciati GPX