Percorso 26: Alla ricerca delle cappellette lungo la strada

Radłów, Borzęcin (12 km) Dołęga (20 km) Wał-Ruda (25,5 km) Fun (29,5 km) Radłów (34,4 km)

34,4 km, 3 ore, difficoltà - facile

Profilo altimetrico del percorso:
26

DESCRIZIONE:

Il percorso è molto facile, completamente pianeggiante, perfetto per un viaggio ricreativo. Conduce tra campi, boschi e fabbricati rurali. Dal centro di Radłów, dove possiamo visitare un palazzo classicista (1) e una chiesa gotica (2), prendiamo la strada per Brzesko. Dopo 2 km, nel villaggio di Brzeźnica, incontriamo la pista ciclabile blu che ci porterà a Borzęcin. Già nel bosco, dietro la croce a bordo strada, giriamo a destra e poi a sinistra. Percorriamo altri 2 km attraverso la foresta, e poi tra campi e edifici instabili. A Borzęcin, saliamo verso la storica chiesa del XVIII secolo (3). Svoltiamo a destra, cambiando la pista ciclabile blu in quella verde e passando per il Sentiero dell'Ambra (Szlak Bursztynowy). Attraversiamo Uszwica, superando cappelle storiche (4) e antiche fattorie in legno. A Rylowa attraversiamo la strada provinciale n. 964 e andiamo a Dołęga, dove si può visitare un maniero classicista del 1845 (5). Mantenendoci sui sentieri, torniamo un po' indietro e giriamo a sinistra in diagonale. Lungo gli edifici di Dołęga, e poi attraverso la foresta, su una strada sterrata, ci dirigiamo verso est. Ai margini della foresta, giriamo a destra, passiamo il monumento dedicato all'azione "Terzo ponte" (Trzeci Most) (6) e, 400 m più avanti, la casa della beata Karolina Kózkówna (7). Continuiamo dritti lungo gli edifici del villaggio di Wał-Ruda. All'incrocio con la strada 964, giriamo a sinistra e 2 km più avanti, a Zabawa, passiamo il Santuario della Beata Karolina Kózkówna (Sanktuarium Bł. Karoliny Kózkówny) (8). Continuiamo lungo la stessa strada fino a quando non c'è una chiara svolta a sinistra, dove si trova la sede vescovile dal 1450. Qui svoltiamo a destra sulla pista ciclabile verde, che ci riporta a Radłów.

ATTRAZIONI LUNGO IL PERCORSO:

  • Il Palazzo a Radłów (1) - costruito in stile classicista nel 1844. Nel 1915 fu restaurato dopo i danni subiti all'inizio della Prima guerra mondiale. Circondato da un vasto parco romantico.
  • La chiesa a Radłów (2) - gotica con elementi barocchi e neogotici. Fu eretta nel XIV secolo, ampliata nel XVII secolo e negli anni 1918-26. L’interno è in stile neogotico degli anni '20 del XX secolo.
  • La chiesa a Borzęcin (3) - eclettica, costruita nel 1854. Negli anni 1912-22 fu interamente ampliata.
  • Le Cappelle, le statue e le croci lungo la strada nei dintorni di Borzęcin (4) - perfettamente inserite nel paesaggio di Powiśle, incantano con notevole diligenza e attenzione al dettaglio. La maggior parte sono stati costruiti nella seconda metà del XIX secolo da Jan Adeodat Martyński - un famoso scalpellino di Borzęcin.
  • Il maniero in legno a Dołęga (5) - esempio di residenza nobiliare di campagna polacca del XIX secolo. Costruito nel 1845 e con lievi modifiche, ha mantenuto la sua forma originale. Durante la rivolta di gennaio fu rifugio per i polacchi che vi parteciparono.

    Dwór w Dołędze
  • L’ Operazione “Terzo ponte” ("Trzeci Most") (6) - Nella notte tra il 25 e il 26 luglio 1944 un aereo alleato atterrò e decollò nei pressi del villaggio di Wał-Ruda. Trasportò dalla Polonia all'Inghilterra parti del razzo tedesco V-2 catturato dai servizi segreti polacchi.
  • La casa della beata Karolina Kózkówna (7) - ricostruzione della casa dove visse la beata. Morì all'età di 16 anni per mano di un soldato russo. A casa si possono vedere i suoi cimeli.
  • Il Santuario di Zabawa (8) - una chiesa in mattoni del 1920. Luogo associato al culto della Beata Karolina Kózkówna, che durante la Prima Guerra mondiale, all'età di 16 anni, morì da martire.

Mappa del percorso:

mapa

Legenda do map

Scarica i tracciati GPX