Percorso 25: l’atmosfera di Limanowa

Limanowa, Mordarka (2 km) Pisarzowa (4 km) Męcina (9 km) Przyszowa (18 km) Siekierczyna (24 km) Limanowa (29,4 km)

29,4 km, 3 h, difficoltà - media

Profilo altimetrico del percorso:
25

DESCRIZIONE:

Terminare il percorso proposto regalerà molte impressioni (paesaggistiche e conoscitive) dimostrando che in un terreno così collinare, caratteristico delle vicinanze di Limanowa, è possibile fare - a parte una salita molto difficile - un'escursione non troppo faticosa. Partiamo dalla Basilica di Nostra Signora Addolorata (Bazylika Matki Boskiej Bolesnej) (1) sul Rynek di Limanowa. Percorriamo via Matki Boskiej Bolesnej ad est (l'angolo del Rynek di fronte alla chiesa) e, dopo 1400 m, raggiungiamo la Cappella delle Grazie (Kaplica Łask) con una storia molto interessante (2). Mantenendoci sulla strada principale (passando numerosi incroci), superiamo Mordarka , Pisarzowa e Męcina. Negli ultimi due punti meritano una visita le chiese storiche del Sentiero dell'Architettura Lignea (Szlak Architektury Drewnianej) (3) (4). A Męcina lasciamo la valle di Smolnik. 600 m dietro la chiesa, subito dopo la caserma dei vigili del fuoco, svoltiamo a destra sul ponte e iniziamo un viale carrabile di quasi 3 chilometri, molto faticoso, che termina sulla statale n. 28. Svoltiamo a destra, e poco dopo (presso la scuola), a sinistra. Percorriamo un tratto di strada molto piacevole e panoramico verso Przyszowa, all'incrocio con la croce (davanti alla casa verde), svoltiamo a destra, quindi, raggiunta la strada principale, svoltiamo ancora a destra, verso la chiesa che sovrasta Przyszowa (5). Dopo il ponte, all'incrocio principale, giriamo a destra e proseguiamo in direzione Limanowa. Giunti ai sentieri verdi e poi a quelli blu, si seguono i sentieri a destra e si scende dolcemente lungo il crinale, superando il cimitero della Prima guerra mondiale n. 386 (6). Rimanendo sempre sul sentiero blu, entriamo a Limanowa e terminiamo il viaggio sul Rynek.

ATTRAZIONI LUNGO IL PERCORSO:

  • La Basilica di Limanowa (Santuario della Madonna Addolorata) (1) - costruita nel 1918 sul sito di chiese precedenti. Rappresenta lo stile nativo nell'architettura, riferendosi alla tradizione e alla cultura polacca. Si distingue per una torre massiccia e alta e per l'uso della pietra come rivestimento delle pareti esterne. Nell'altare maggiore si trova una veneratissima figura dell'Addolorata in forma di pietà, traslata nel XVIII secolo dalla vicina Męcina.

    Sanktuarium MB Bolesnej
  • La Cappella delle Grazie (Kaplica Łask) (2) - in mattoni, risalente al XIX secolo, all'ombra di un tiglio alto 300 anni.

    Kaplica Łask
  • La chiesa lignea di Pisarzowa (3) - del 1713, è una costruzione in travi ad incastro in legno orientata, con gronda prominente sul presbiterio. Quest'ultimo elemento è diffuso in Wielkopolska, mentre nei Carpazi si trova ancora nelle chiese delle vicine Chomranice e Męcina.
  • La chiesa lignea a Męcina (4) - eretta nel XVI secolo, ricostruita e ampliata più volte in un secondo momento. All'interno si conservano pregevoli dipinti del XVII e XVIII secolo.
  • La chiesa a Przyszowa (5) - costruita nel 1906 su progetto di T. Talowski. In uno degli altari laterali si trova un dipinto dell'Ausiliatrice, trasferito dalla chiesa precedente. Fu dipinto nel XVI secolo e più o meno da allora è stato particolarmente venerato dai parrocchiani locali.
  • Il cimitero Jabłoniec (Cmentarz na Jabłońcu) a Limanowa (6) - necropoli rappresentativa n° 386. Uno dei cimiteri più interessanti della Prima guerra mondiale. Qui furono sepolti 400 soldati austriaci, ungheresi e russi morti alla fine del 1914.

    Cmentarz na Jabłońcu

Mappa del percorso:

mapa

Legenda do map

Scarica i tracciati GPX