Percorso 22: Sulle tracce delle battaglie della Prima guerra mondiale

Żegocina, Laskowa (15 km) Łososina Górna (21 km) Kamionna (37 km) Trzciana (44 km) Łąkta Górna (47,5 km) Rajbrot (54 km) Żegocina (58,4 km)

58,4 km, 7 h, difficoltà - media

Profilo altimetrico del percorso:

22

DESCRIZIONE:

Vi invitiamo per un viaggio durante il quale visiteremo diversi cimiteri della Prima guerra mondiale. L'area della Małopolska nel sud-est fu teatro di molti duri combattimenti e i cimiteri ne sono un triste ricordo. Partiamo dal centro di Żegocina, andando verso sud lungo la strada 965. A Rozdziel svoltiamo a sinistra, dopo 1800 m dopo la chiesa (1), giriamo di nuovo a sinistra e subito dopo a destra. Saliamo per 1100 m e giriamo a destra sulla pista ciclabile blu. Andiamo dritti alla cappella e al cimitero n. 357 (2). Ritorniamo sul percorso e scendiamo sulla strada asfaltata, giriamo a destra e, superata la chiesa di Kamionka Mała (3), raggiungiamo la strada principale. Svoltiamo a destra, attraversiamo Laskowa (maniero) (4) e giriamo a sinistra sulla strada principale. Entriamo a Łososina Górna, superiamo la chiesa (5) e giriamo a destra verso Pasierbiec. Oltrepassiamo la chiesa e poi, 500 m più avanti, svoltiamo a sinistra accanto alla sala comune. Percorriamo la strada panoramica, dove con il bel tempo possiamo vedere i Monti Tatra. All'incrocio con la strada principale, giriamo a destra. A Nowe Rybie, oltrepassiamo la chiesa e davanti alla scuola giriamo a destra verso Kamionna, dove giriamo di nuovo a destra (verso Żegocina) verso la chiesa in legno (6). Torniamo indietro e al bivio giriamo a destra. Dopo 3 km, dopo il ponte, giriamo a sinistra e sulla strada principale svoltiamo a sinistra lungo la pista ciclabile nera che porta alla cappella e alla sorgente (7). Seguiamo il sentiero fino al bivio e giriamo a sinistra per Trzciana. Svoltiamo a destra, superiamo la chiesa (8) e ci dirigiamo verso Łąkta Górna. Ci sono diversi cimiteri di guerra sulle colline a sinistra. Sulla strada principale svoltiamo a destra e, dopo aver superato la chiesa, svoltiamo a sinistra. Alla fine della strada asfaltata, svoltiamo a sinistra sulla strada asfaltata, lungo la quale raggiungiamo un’altra strada asfaltata e giriamo a destra verso Rajbrot (altro cimitero 700 m a sinistra). Dopo la chiesa (9), giriamo a destra e, dopo 5 km, andiamo a sinistra per Żegocina, dove termina la gita.

ATTRAZIONI SUL PERCORSO:

  • La chiesa di legno a Rozdziel (1) - una costruzione con tronchi ad incastro, costruita a Królówka vicino a Nowy Wiśnicz alla fine del XV secolo.
  • I cimiteri della Prima guerra mondiale (2) - numerose necropoli militari ricordano le sanguinose battaglie combattute nella regione della Galizia occidentale a cavallo tra il 1914 e il 1915 tra l'esercito russo e l'esercito del Comitato Centrale d'Austria. Situati spesso su luoghi di un combattimento, vi sono sepolti soldati di molte nazionalità: polacchi, austriaci, tedeschi, russi, ungheresi e altri. Alcuni di eccezionale valore artistico, ad esempio il cimitero n. 357 con cappella lignea.

    Cmentarz Wojenny nr 357
  • La chiesa in legno a Kamionka Mała (3) - della fine del XVIII secolo con interno del XVIII e del XIX secolo. Nell'altare maggiore si trova una scultura barocca di Santa Caterina d'Alessandria (4) - la patrona della chiesa.
  • Il maniero a Laskowa (4) – costruito nel 1677 con tronchi ad incastro, coperta da un alto tetto a padiglione polacco in scandole. Originariamente sede della famiglia Laskowski, poi monastero, e dal XVIII secolo in mano ai laici.

    Dwór w Laskowej
  • La chiesa in legno a Łososina Górna (5) - durante la costruzione del 1778 furono usati frammenti del precedente tempio tardo-gotico. Policroma del XIX secolo. Prevalentemente con arredi rococò del XVIII secolo. Il fonte battesimale gotico in pietra è del XV secolo.
  • La chiesa di Kamionna (6) - chiesetta in legno a tre navate del 1934 con struttura a telaio. La forma rimanda all'antica architettura sacra.
  • La cappella e la sorgente a Ujazd (7) - secondo della leggenda, la sorgente sgorgò grazie a Santa Kinga mentre percorreva la rotta ungherese in una giornata calda. Una cappella in mattoni vicino alla sorgente.

    Kościół w Kamionnej
  • La chiesa di Trzciana (8) - risale a prima del 1556, deve il suo stile eclettico ai successivi ampliamenti. Si sono conservati altari barocchi, un fonte battesimale in pietra del 1497 e un portale rinascimentale della sacrestia del XVI secolo.
  • La chiesa di Rajbrot (9) - in legno del 1511. Una navata, costruzione con tronchi ad incastro, in scandole. All'interno si trova un altare del primo barocco del XVII secolo, dettagli di carpenteria tardo gotica e un pulpito gotico in legno. Accanto, un campanile con struttura a torchis della fine del 1700

Mappa del percorso:

mapa

Legenda do map

Scarica i tracciati GPX