Percorso 18: All'ombra della foresta di Niepołomice

Niepołomice, foresta di Niepołomice (2 km) Kłaj (15 km) Targowisko (17 km) Grodkowice (20 km) Brzezie (23 km) Staniątki (29 km) Niepołomice (34 km)

34 km, 3,5 h, difficoltà - facile

Profilo altimetrico del percorso:

18

DESCRIZIONE:

Un percorso facile e piacevole lungo le strade e i sentieri della foresta di Niepołomice, combinato con la visita di diversi luoghi interessanti nelle vicinanze. Iniziamo il viaggio dal parcheggio del Rynek di Niepołomice. Prima di ciò, vale la pena visitare il Castello Reale (Zamek Królewski) (1) accanto alla Rynek e la storica chiesa del XIV secolo (2) sull'altro lato. Dalla rotonda seguire via Bocheńska dietro il sentiero turistico verde, poi lungo la pista ciclabile lungo la strada nazionale raggiungiamo il parcheggio con il bivio. Facendo attenzione, attraversiamo il passaggio pedonale ed entriamo nella foresta di Niepołomice (Puszcza Niepołomica) (3). Mantenendoci sul sentiero verde, percorriamo oltre 6 km lungo la Strada Reale (Droga Królewska). Svoltiamo a destra accanto a un piccolo parcheggio a Przyborów. "Conquistiamo" la vetta più alta della foresta – Monte Kobyla (212 m s.l.m.) e, lasciando il sentiero verde che gira a sinistra, abbandoniamo la foresta di Niepołomice proseguendo dritto davanti a noi. I chilometri successivi del percorso, già un po' montuosi, conducono su strade aperte attraverso piccole città vicino a Cracovia (Kłaj, Targowisko, Grodkowice, Brzezie, Staniątki). A Grodkowice si trova l'ex palazzo dei Żeleński (4) e, a Brzezie, una magnifica chiesa dell'inizio del XX secolo. A Staniątki possiamo visitare il Santuario mariano e il monastero benedettino, che domina il paese (6). Dalla strada principale, svoltiamo in via Polna, oltrepassiamo i binari e torniamo sulla strada per Niepołomice. 800 m più avanti, dopo la pista ciclabile blu, giriamo a destra ed entriamo di nuovo nella foresta di Niepołomice. Dove si trova il punto di sosta della foresta e all'incrocio delle piste ciclabili, giriamo a sinistra e prendiamo la strada forestale verso Niepołomice. Attraverso via Partyzantów torniamo in centro città.

ATTRAZIONI LUNGO IL PERCORSO:

  • Il Castello di Niepołomice (Zamek w Niepołomicach) (1) - eretto ai margini della foresta nel XIV secolo su iniziativa di Casimiro il Grande (Kazimierz Wielki). Inizialmente era un piccolo castello, che fu ampliato nei due secoli successivi in una residenza rinascimentale, fungendo da casino di caccia e luogo di ritrovo per la corte reale. Attualmente, il castello ospita le collezioni della Galleria d'arte polacca del XIX secolo (Galerii Sztuki Polskiej XIX wieku) del Museo Nazionale di Cracovia (Muzeum Narodowego w Krakowie), che sono state trasferite qui dall'ex sede di queste opere d'arte, il Mercato dei panni di Cracovia.
  • La chiesa a Niepołomice (2) - costruita negli anni 1350-58. Di questo periodo risalgono anche il presbiterio e la cappella attigua con dettagli architettonici gotici conservati e affreschi unici del XIV secolo. Degne di nota sono anche due cappelle: le cappelle manieristiche del 1596 (opera di Santi Gucci) e le cappelle del primo barocco con il dipinto miracoloso di S. Carlo Borromeo.
  • La foresta di Niepołomice (Puszcza Niepołomicka) (3) - è una vasta area forestale, situata alla confluenza della Vistola (Wisła) e del Raba. Frequentemente visitata dai cracoviani alla ricerca di aria fresca e pace. La foresta era un luogo preferito per la caccia reale nell'antica Polonia. La parte principale della foresta è costituita da pinete e le foreste di latifoglie dominano nel complesso più piccolo, a nord, lungo il fiume Vistola. La foresta di Niepołomice fa parte della Rete ecologica europea Natura 2000 (Europejska Sieć Ekologiczna Natura 2000).
  • Il Palazzo dei Żeleński a Grodkowice (4) - eretto negli anni 1900-1906 su progetto di Teodor Talowski. Come la maggior parte delle opere dell'artista, ha un'architettura specifica, ispirata allo stile gotico e romantico. L'edificio è immerso in un parco paesaggistico storico. Attualmente il palazzo ospita un complesso alberghiero e formativo, e qui si svolgono anche attività culturali e artistiche.
  • La chiesa a Brzezie (5) - edificata nel 1924 con caratteristica volta a palme. Accanto alla chiesa fu eretto il mausoleo classicista dei Żeleński del 1903.
  • Il complesso monastico dell'Abbazia benedettina (Zespół klasztorny Opactwa Benedyktynek) di Staniątki (6) - fondato nel 1238 grazie ai fondi di Klemens Gryfita. La chiesa che fa parte del complesso è la più antica chiesa a sala della Polonia e la sua forma è rimasta pressoché invariata fino ai giorni nostri. Vale la pena notare la scultura trecentesca della Madonna in trono. Info: www.benedyktynki.com.pl

Mappa del percorso:

mapa

Legenda do map

Scarica i tracciati GPX